Contenuto Web Contenuto Web

CENTRI DI REVISIONE

COS'E'

 

Le revisioni periodiche dei veicoli a motore capaci di contenere al massimo 16 persone compreso il conducente ovvero con massa complessiva fino a 3,5 tonnellate, possono essere eseguite presso officine di autoriparazione appositamente autorizzate dalle Amministrazioni Provinciali.

Un'impresa che opera nel campo dell'autoriparazione può chiedere alla Provincia l'autorizzazione a svolgere anche l'attività di revisione dei veicoli a motore, ai sensi dell'art. 80, comma 8 del D.Lgs 285/92, Codice della Strada.

In relazione alle attrezzature di cui è dotata l'impresa, l'autorizzazione permette di effettuare le revisioni solo su alcuni tipi di veicoli:

  • autoveicoli a motore aventi al massimo 16 posti ovvero massa complessiva non superiore a 3.500Kg.
  • motoveicoli e ciclomotori a due ruote
  • motoveicoli e ciclomotori a tre o più ruote.


Per ciascuna di queste tipologie di veicoli è necessario che l'impresa sia dotata di specifiche attrezzature, omologate o approvate dai competenti organi dello Stato.

Possono essere autorizzate:

  • singole imprese di autoriparazione, iscritte nel Registro delle Imprese o nell'Albo delle imprese Artigiane per tutte le quattro categorie previste dalla legge 122/92 (meccanica e motoristica, gommista, carrozzeria, elettrauto) e che esercitano effettivamente tutte le suddette attività.
  • imprese che, esercendo in prevalenza attività di commercio di autoveicoli, esercitano altresì l'attività di autoriparazione nelle quattro sezioni previsti dalla legge 122/92;
  • consorzi o cooperative, appositamente costituiti, fra imprese di autoriparazione che complessivamente garantiscano l'iscrizione nelle quattro sezioni previste dalla legge 122/92.


Le funzioni amministrative relative al "rilascio di autorizzazione alle imprese di autoriparazione per l'esecuzione delle revisioni e controllo amministrativo sulle imprese autorizzate" sono competenza dell'Amministrazione Provinciale.

La competenza tecnica relativa alla verifica dell'idoneità dei locali, delle attrezzature e della conformità delle revisioni effettuate dalle officine alle normative tecniche è di pertinenza della Sezione Provinciale del SIIT –Settore Trasporti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (ex Motorizzazione Civile).

 

 

Responsabile Tecnico

 

Ogni officina autorizzata deve individuare un responsabile tecnico che assume l'incarico di presenziare e certificare tutte le fasi delle operazioni di revisione.

Il responsabile tecnico deve aver superato un apposito corso di formazione organizzato secondo le modalità stabilite dalla Giunte Regionale dell'Emilia Romagna.

In caso di temporanea assenza del responsabile tecnico, questo può essere sostituito per un periodo non superiore a trenta giorni l'anno con i criteri fissati dal D.M. 30/04/2003