Il Tecnopolo di Forlì-Cesena

Vai al sito regionale dedicato all'Asse 1 del POR FESR

La Provincia di Forlì-Cesena, a seguito di un confronto con Enti Locali, Università, Enti di Ricerca del territorio e mondo dell'impresa, ha presentato alla Regione Emilia-Romagna una manifestazione d'interesse relativa alla definizione della nuova rete dei tecnopoli a rafforzamento della Rete Regionale per l'innovazione e l'Alta Tecnologia: il tecnopolo forlivese vedrà impegnati oltre alla Provincia, l'Università degli Studi di Bologna, il Comune di Forlì e quello di Cesena.

La Provincia svolgerà un ruolo di coordinamento tra Regione e Beneficiari Finali e sarà direttamente coinvolta nella realizzazione dell'intervento su "Rocca delle Caminate".

 

All'interno di ogni area tematica del Tecnopolo è attivato un Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale (CIRI).

 

Le specializzazioni tematiche su cui si focalizza il tecnopolo di Forlì-Cesena sono:

- Meccanica Materiali nel cui ambito è attivato il CIRI AERONAUTICA

Esso consta di due Unità Operative:

U.O. Fluidodinamica

U.O. Meccanica e tecnologie applicate all'aeronautica, spazio e mobilità

Vai alla Home Page del CIRI Aeronautica 

Vai alla pagina di ASTER dedicata al CIRI Aeronautica 

 

- Agroalimentare nel cui ambito è attivato il CIRI AGROALIMENTARE

Esso consta di due Unità Operative:

U.O. Area di processo, alimenti, consumi e salute

U.O. Bioanalitica, bioattività, microbiologia e valorizzazione di microorganismi a fini industriali

Guarda il video sull'esperienza di una ricercatrice del CIRI Agroalimantare [Visualizza il video da YouTube]

Vai alla Home Page del CIRI Agroalimentare 

Vai alla pagina di ASTER dedicata al CIRI Agroalimentare 

Particolare dei laboratori di microbiologia Gas-cromatografo associato a uno spettrometro di massa Esterno dei laboratori della sede attuale del Ciri Agroalimentare Elaborazione dati di cromatogrammi ottenuti con gas-cromatografo

[Clicca sulle immagini per ingrandirle]
 

 

- ICT e Design nel cui ambito è attivato il CIRI ICT

Esso consta, nel territorio di Cesena, dell'Unità Operativa: ICT Tecnologie e servizi per lo sviluppo sostenibile

Vai alla Home Page del CIRI ICT  

Vai alla pagina di ASTER dedicata al CIRI ICT 


 

Gli interventi previsti nell'ambito del Tecnopolo di Forlì-Cesena, cofinanziati dai Fondi Europei, sono:

 

Area Polo Tecnologico Aeronautico, Forlì 

Si tratta di un intervento strutturale all'interno del Polo Tecnologico Aeronautico (PTA) di Forlì cofinanziato dal Comune, per la realizzazione della parte forlivese del Tecnopolo, nell'ambito del quale si insedieranno il CIRI "Aeronautica" e parte del CIRI "ICT".

Vista complessiva del comparto "Polo Tecnologico Aeronautico" di Forlì Vista prospettica da nord-ovest (render di progetto) del CIRI Aeronautica e dei laboratori della facoltà di Ingegneria Vista prospettica da nord-est (render di progetto) del CIRI Aeronautica e dei Laboratori della facoltà di Ingegneria. Sullo sfondo l'ENAV Academy.  Vista prospettica di dettaglio da sud-est (render di progetto) del CIRI Aeronautica.

[Clicca sulle immagini per ingrandirle]

 

Agroalimentare - Villa Almerici, Cesena 

Realizzazione di edificio, cofinanziato dal Comune di Cesena, destinato ad ospitare importanti sezioni del CIRI Agroalimentare, ovvero l'area di processo, laboratori celle frigorifere e un incubatore oltre che i relativi uffici (programmi di ricerca industriale "Alimentare: area di processo, alimenti, consumi e salute" e "Alimentare: bioanalitica, bioattività, microbiologia e ceppoteca" e "ICT applicato a Infomobilità, localizzazione e food").

Nella struttura troverà collocazione anche parte del CIRI ICT.

L'area di Villa Almerici dal PRG del Comune di Cesena L'area di Villa Almerici allo stato attuale L'area dopo l'intervento Prospetto nord dell'edificio destinato ad ospitare il CIRI Agroalimentare

[Clicca sulle immagini per ingrandirle]

 

Rocca delle Caminate, Meldola

Sarà finanziato - in parte con fondi della Provincia di Forlì-Cesena, proprietaria dell'immobile - il recupero del castello "Rocca delle Caminate" quale sede per la realizzazione del programma di ricerca industriale: "Fluidodinamica per Gallerie Ex Caproni", e successiva assegnazione, tramite comodato, all'Università di Bologna per insediarvi parte CIRI "Aeronautica" U.O. Fluidodinamica, oltre che per ospitare incubatori di impresa e spin-off da ricerca universitaria.

Rocca delle Caminate dopo l'intervento (render di progetto) Sala conferenze (render di progetto) Particolare dell'esterno (render di progetto)
Laboratori di ricerca (render di progetto) Cortile interno (render di progetto) Ingresso spazio per incubatori di impresa e spin-off (render di progetto)

[Clicca sulle immagini per ingrandirle]

 

Gallerie "Caproni" , Predappio

Presso l'area "Ex Industrie Caproni" a Predappio l'intervento infrastrutturale riguarda il completamento delle gallerie, l'installazione di un'attrezzatura per la ricerca (c.d. "Long Pipe") e l'allestimento del laboratorio che costituirà un Centro Risorse per la Ricerca (CRR Fluidodinamica) dell'Università di Bologna (UNIBO), vitale al funzionamento dell' Unità Operativa "Fluidodinamica" entro il CIRI "Aeronautica".

Il laboratorio sarà dedicato a studi sulla turbolenza ad alti numeri di Reynolds nell'ambito del consorzio C.I.C.LoP.E. (Centre for International Cooperation in Long Pipe Experiments), collaborazione internazionale tra i gruppi di ricerca più importanti e all'avanguardia nel settore della fluidodinamica (Università di Bologna, Università di Roma "La Sapienza", Royal Institute of Technology di Stoccolma, Illinois Institute of Technology di Chicago, Centro Internazionale di Fisica Teorica di Trieste, Politecnico di Losanna, Princeton University).

Visita il sito di C.I.C.LoP.E. [in INGLESE]