GLI AUDITORS INTERNI
- chi sono e cosa fanno -

Per l'esecuzione delle V.I.I. l'Organizzazione utilizza personale interno o esterno opportunamente addestrato e qualificato, in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti minimi:

  • esperienza lavorativa di almento 1 anno nell'Ente;
  • preparazione di base accertata sulle tematiche delle norme serie UNI EN ISO 9000;
  • attestazione di partecipazione ad un corso di formazione sulle Verifiche Ispettive con esame finale;
  • almeno 2 verifiche ispettive eseguite (per il personale interno è sufficiente la partecipazione come osservatore).

La scelta del personale componente il Gruppo di Verifica Ispettiva viene effettuata dalla Direzione.
Quando il Gruppo di Verifica Ispettiva è composto da più persone, il più esperto in termini di verifiche ispettive eseguite assume il ruolo di Responsabile del Gruppo di Verifica Ispettiva.

Attualmente il Gruppo di Verifica Ispettiva interno è composto da:
- Ballardini Barbara
- Bonucci Amadori Morena
- Liverini Alessandra
- Orioli Domenica
- Raggi Rosella
- Renna Rebecca
- Tomasini Barbara
- Vannucci Rossano.

La fase di preparazione della Verifica Ispettiva prevede una serie di attività tese ad individuare:
- l'indicazione delle aree da sottoporre a verifica ed i nomi dei responsabili da contattare,
- la data ed il luogo di effettuazione (da concordare con il responsabile dell'area da sottoporre a verifica),
- i nomi dei valutatori componenti il Gruppo di VI,
- l'elenco dei processi da sottoporre a verifica,
- il riferimento alle norme (o ai punti di norma) contenenti le prescrizioni applicabili,
- se ritenuto utile, una lista di riscontro (Guida VI) da seguire nella fase di esecuzione della Verifica Ispettiva.
Per assicurare la effettiva effettuazione della Verifica Ispettiva programmata, il Responsabile Gestione Qualità notifica per iscritto al Responsabile da sottoporre a Verifica Ispettiva, lo stesso Piano di Verifica già predisposto.

Le Verifiche Ispettive sono svolte secondo le seguenti fasi:

  • riunione preliminare: riunione eseguita con lo scopo di presentare il GVI ai responsabili dei processi verificati e di definire il programma temporale dettagliato della Verifica Ispettiva, nel caso quello già trasmesso non risulti applicabile;
  • esecuzione della Verifica Ispettiva attraverso valutazione diretta delle attività/documentazione a supporto;
  • riunione finale: eseguita con lo scopo di esporre ai responsabili dei processi verificati le principali Situazioni Non Conformi per dare modo ai responsabili stessi di proporre le Azioni Correttive entro 30 gg. dall'emissione del Rapporto di Verifica Ispettiva.


Il Responsabile del Gruppo di Verifica Ispettiva prepara quindi un "Rapporto di Verifica Ispettiva" contenente i seguenti elementi:
- data della verifica ispettiva;
- oggetto della verifica ispettiva;
- processo sottoposto a verifica;
- documenti di riferimento;
- persone intervistate;
- elenco delle osservazioni e delle Non Conformità riscontrate.


Il Rapporto viene inviato al Responsabile Gestione Qualità per l'inoltro alla Direzione del Servizio ed al Responsabile del Processo oggetto di visita.