«Indietro

Quando l'attività di sostegno si svolge in aula, come vanno codificati gli allievi sul registro, al fine di garantire il pieno rispetto della privacy?

Nella nota regionale 633428 del 27/09/2016, con riferimento alle attività di sostegno, si precisa che “qualora l'attività di sostegno sia svolta in un contesto di aula, le ore di servizio erogate devono essere riportate sul registro, sottoscritte dal solo docente di sostegno, specificando che in presenza di più di un allievo certificato potrà essere indicata una specifica codifica associata ai singoli utenti, al fine di poter meglio ricondurre le ore svolte”.

Al fine di garantire il rispetto della privacy in aula e contestualmente un sistema di registrazione delle ore di sostegno erogate, che dia conto con chiarezza dell'effettivo nr. di ore di sostegno usufruite da ogni singolo allievo, si suggerisce di utilizzare una modalità di codifica simbolica (esempio: allievo X, allievo Y), della quale dovrà essere data apposita comunicazione all'O.I., contestualmente all'avvio delle attività.