Progetto di tutela e valorizzazione ambientale dell'asta fluviale del fiume Ronco-Bidente

Ronco

Il Progetto di tutela e valorizzazione ambientale dell'asta fluviale del fiume Ronco-Bidente è un progetto specifico di analisi della situazione ecosistemica dell'ambito territoriale forlivese.

Il Progetto è stato coordinato e seguito dal Servizio Ambiente e Sicurezza del Territorio della Provincia di Forlì-Cesena, attraverso un tavolo tecnico costituito dai referenti dei Comuni di Bertinoro, Forlì, Forlimpopoli e Meldola al Servizio Tecnico di Bacino della Regione Emilia-Romagna e dall'Arpa.

Il Protocollo d'Intesa sottoscritto dagli enti ha individuato un'area di studio ricompresa nei comuni di Forlì, Forlimpopoli, Bertinoro e Meldola ed i suoi cardini geografici sono rappresentati dall'asse fluviale che si estende da Gualdo di Meldola a Borgo Sisa di Forlì e dai tre siti di Importanza Comunitaria rappresentati da: Bosco di Scardavilla, Ravaldino (IT4080004), Meandri del Fiume Ronco (IT4080006), Fiordinano, Monte Velbe (IT4080012).

Lo stesso protocollo ha affidato l'esecuzione dello studio al Comune di Meldola, attraverso il personale della Riserva Naturale "Bosco di Scardavilla" / Museo di Ecologia.

La finalità dello studio è quella di analizzare, raccordare e relazionare le diverse realtà presenti (centri abitati, zone industriali, zone artigianali, aree agricole, paesaggi naturali), al fine di delineare una gestione unitaria e consapevole dell'intero territorio, tramite una pianificazione della rete ecologica in essa presente, attraverso indicazioni progettuali specifiche di salvaguardia dei singoli biotopi ed il mantenimento delle attività umane compatibili, il tutto in un'ottica di sviluppo sostenibile e di miglioramento ambientale.

La valenza ambientale e gli habitat presenti nella rete costituita dai tre SIC, unitamente alla Selva di Farazzano e della Monda ed alle aree più naturali della valle del Voltre, accreditano infatti questa area di studio come uno dei sistemi meglio conservati delle pedecolline romagnole.

La realizzazione dello studio si è basata su una progettazione condivisa e partecipata con i vari portatori di interessi in riferimento all'area considerata.




Allegati: